“Il Segno” è una cooperativa sociale di tipo B che ha sede a Fuscaldo (CS) ed ha iniziato il suo percorso svolgendo la sua attività prevalentemente nel campo tessile.

Significativo è sottolineare la presenza nella compagine sociale di suor Tiziana Masnada, religiosa della Congregazione delle Suore del Bambino Gesù – Nicola Barrè, che da quando è arrivata nella nostra terra si è occupata anche della formazione professionale tessile di alcune ragazze le quali, non avendo altre opportunità lavorative, hanno scelto di imparare un mestiere. Nel nostro territorio l’arte del ricamo e del cucito hanno radici lunghe e profonde, ma attualmente è difficile trovare sbocchi lavorativi senza incappare in situazioni di lavoro irregolari e di sfruttamento. Da questa amara constatazione è nata l’esigenza di lavorare insieme per cercare risposte concrete al problema della disoccupazione e delle situazioni opprimenti di lavoro irregolare; un gruppo di giovani impegnate nelle attività parrocchiali decide di affiancare suor Tiziana in questa “avventura”. Dopo una fase di studio e di formazione nei diversi campi abbiamo costituito la cooperativa “IL SEGNO”, e nel corso degli anni, abbiamo anche avviato una Bottega Solidale, prodotto il gioco in scatola OPPORTUNITY e sviluppato il settore dell’agricoltura biologica, grazie al quale sono stati rimessi a coltura 2 ettari di terreno abbandonati da trent’anni.

Giovani donne: la cooperativa, attualmente, è costituita da sole donne. Un segno forte in un territorio come quello dell’agro di Fuscaldo, che mette al centro la questione delle pari opportunità gettando luci sulla situazione delle donne nelle aree rurali: spesso sole (molti nuclei familiari vedono al presenza del marito al Nord o all’estero per motivi di lavoro), caricate della responsabilità della cura dei figli, impegnate nella conduzione di piccoli fondi di proprietà familiare, attività – quest’ultima – che vivono con frustrazione. Fare impresa al femminile può essere una strategia vincente in questi territori, in cui la donna conosce bene il valore e la fatica del lavoro, perché può contribuire a diffondere una buona prassi e spingere altre donne a vivere con maggiore protagonismo e dignità l’attività agricola.

Cooperazione sociale: come già ribadito, la cooperativa IL SEGNO è un’impresa sociale che fa del radicamento sul territorio, dell’investimento sulle persone, della diffusione della cultura della partecipazione e della solidarietà, i suoi pilastri di sostegno. Un valore aggiunto che farà certamente crescere la cultura della solidarietà e della partecipazione in un territorio frammentato e portato all’individualismo.

Piccoli moduli, piccoli passi: per conformazione territoriale, Fuscaldo non è un comune vocato all’agricoltura estensiva, poiché non esistono appezzamenti di notevoli estensioni. Questo però non ci impedisce di pensare ad un progetto di agricoltura sociale che possa prendere forma attraverso l’attivazione progressiva di diverse attività, sfruttando i diversi ettari di terra -già censiti- ormai non più coltivati, che possono essere rimessi a coltura, gli appartamenti sfitti nell’agro di Fuscaldo e nel borgo storico per attività ricettiva e per progetti di turismo rurale, le tradizioni del luogo, le strutture e l’esperienza di animazione territoriale e sociale che la cooperativa possiede e che condivide con le realtà che fanno parte della sua rete sociale. Piccoli moduli, piccoli passi, per un progetto di sviluppo che possa coinvolgere, nel tempo, diversi attori (singoli agricoltori, famiglie, soggetti svantaggiati, enti pubblici, cooperative) e, cooperando al raggiungimento di un obiettivo condiviso, possano dar vita ad una fitta rete in grado di rivitalizzare il territorio, migliorando l’economia e la qualità della vita.